TRIBUNALE

Niente alimenti ai familiari, condannato ex calciatore di Marsala e Trapani

MARSALA. Valerio Leto, ex calciatore di Trapani, Marsala e Palermo, e poi anche osservatore di giovani talenti per il Milan, è stato condannato dal giudice monocratico di Marsala Matteo Giacalone a due mesi di reclusione e a 400 euro di multa per mancato versamento dell’assegno di mantenimento all’ex moglie e a due figlie.

All’ex calciatore è stato concesso il beneficio della sospensione della pena a condizione che versi un risarcimento danni «provvisionale» (in attesa, cioè, della causa civile) alle parti civili: l’ex moglie e le due figlie. La «provvisionale» è stata fissata dal giudice in mille euro per ciascuna parte civile. Leto è stato, inoltre, condannato al pagamento delle spese processuali, al risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali (12 mila euro) cagionati alle parti civili e al pagamento delle loro spese legali.

Nel corso della requisitoria, il pubblico ministero, chiedendo una condanna a tre mesi di reclusione, ha sottolineato che Leto «ha ammesso le sue responsabilità». Dopo la sentenza, gli avvocati Salvatore e Laura Errera, legali di parte civile, hanno dichiarato: «La moglie, per far fronte alle molteplici esigenze dei figli, ha dato fondo ai risparmi di una vita e alla somma percepita dalla stessa come risarcimento danni per un incidente dove perse la vita un familiare».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X