SICILIAN PRIDE

Da barista a imprenditore a Londra grazie al cibo siciliano, la storia di un marsalese

di
sicilian pride, Dario Pulizzi, Trapani, Economia
Dario Pulizzi

MARSALA. Ottenuta la maturità scientifica nel 2013, anziché iniziare a frequentare l’università, chiede ai genitori di poter vivere un anno sabbatico a Londra. Per perfezionare il suo inglese e, quindi, proseguire poi con gli studi. Nella capitale britannica, come tanti coetanei, per mantenersi, cominciò a lavorare come barista. Ma ben presto si mette in proprio.

Comincia con un chiosco «Sicilian Pride» che porta un piccolo angolo di Sicilia in terra anglosassone. Inizia a vendere caffè espresso, gelati, arancine, panelle e tanti altri prodotti di grande qualità tutti «made in Sicily». Il successo è subito strepitoso. Tanto che adesso i punti vendita sono diventati tre. E tutti in luoghi piuttosto chic di Londra.

Tre i dipendenti fissi, che diventano sei o sette in estate. Tutti ragazzi marsalesi come lui che l’autore di questo piccolo «miracolo» imprenditoriale, il 24enne Dario Pulizzi, ha chiamato con sé nel Regno Unito.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X