IMMIGRAZIONE

Tentativo di rivolta dei migranti sedato nell'hotspot di Trapani Milo

TRAPANI. Un tentativo di rivolta è stato sedato questa sera all’hotspot di Trapani Milo. Un gruppo di migranti, durante il trambusto, ha appiccato il fuoco ad alcune suppellettili.

L’incendio è stato domato dai vigili del fuoco, il cui comando provinciale dista soltanto poche decine di metri dalla struttura di accoglienza. La situazione adesso è sotto controllo, assicurano dalla Questura.

Ieri un tunisino di 26 anni è stato accoltellato all’interno dell’hotspot di Lampedusa durante una lite con un altro tunisino di 25 anni ieri in tarda serata. Sono intervenuti i carabinieri e gli agenti di polizia che presidiano la struttura e hanno sedato la lite. La vittima ha riportato una ferita al torace.

Non sono chiari i motivi che hanno fatto scattare lo scontro tra i due. Il tunisino ferito è stato soccorso e trasportato al poliambulatorio di Lampedusa, dove i medici hanno prestato i primi soccorsi. I carabinieri hanno bloccato l’aggressore che si trova in stato di arresto all’hotspot di Lampedusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X