L'ORDINANZA

Cimitero di Trapani, Messineo dà disposizioni per fronteggiare le carenze

di

TRAPANI. Accelerare il processo di scheletrizzazione delle salme attraverso l’impiego di sostanze biodegradanti, per cercare di superare il problema relativo alla cronica carenza dei campi di inumazione al cimitero.

È quanto ha disposto il commissario straordinario Francesco Messineo, il quale ha ordinato ai titolari delle onoranze funebri che operano nel territorio e che trasferiranno le salme nel camposanto trapanese, di utilizzare, fino al superamento della grave emergenza «anche per le salme da inumare, un feretro munito di cassone di zinco sul quale saranno praticati dei tagli per favorire la mineralizzazione delle salme».  Ed inoltre, i titolari delle onoranze funebri, per favorire «la mineralizzazione delle salme», dovranno impiegare delle «sostanze biodegradanti che non presentino caratteri di tossicità o di nocività e che non abbiano caratteri tali da inquinare il suolo o la falda idrica sottostante».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X