PROTOCOLLO D'INTESA

Coltivare vino e olio, il parco di Selinunte apre a Coldiretti

di

CASTELVETRANO. Al parco archeologico di Selinunte si potrà gustare il pane, l’olio e il vino degli antichi selinuntini restituendo la vocazione agricola di un tempo e reintroducendo le antiche produzioni. Un progetto nuovo e sperimentale sancito con l’accordo tra la Coldiretti e il Parco di Selinunte. Saranno reintrodotte le produzioni di una volta. A breve, si avvieranno una serie di azioni congiunte per valorizzare al meglio le risorse di uno dei posti simbolo dell’isola. E adesso bisognerà individuare le aree vocate per le diverse coltivazioni.

Obiettivo primario di Coldiretti e Parco Archeologico è quello di lavorare insieme per lo sviluppo del patrimonio turistico siciliano che lega la cultura e la storia ai vari settori produttivi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X