IL CASO

A Trapani inefficace il sistema di videosorveglianza: solo dieci telecamere su 107 sono attive

di

TRAPANI. Non passa certamente inosservata un’automobile che brucia in corso Italia, nei pressi del Palazzo di Giustizia. È accaduto lo scorso 29 gennaio attorno alle 4,30. Un incendio di natura dolosa e sulla quale si sta indagando. Due mesi fa circa un altro incendio doloso sempre nella stessa zona. Incendi che fanno riflettere sull'utilità della videosorveglianza in città.

Costata oltre tre milioni di euro ad oggi la videosorveglianza a Trapani serve poco o nulla. Il sistema infatti comprende ben 107 telecamere ad alta definizione, con angolazione fino a 180 gradi e zoom da 200 a 300 metri, telecamere che sono distribuite in vari punti della città: zone particolarmente a rischio; zone cosiddette sensibili, grandi snodi viari, incroci pericolosi. Insomma un sistema di videosorveglianza con tutti i crismi se non fosse che in realtà di queste 107 telecamere ne funzionano soltanto una decina solamente.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X