CARABINIERI

Scoperto a fare pipì in strada ad Alcamo, multa di 3 mila euro

di

ALCAMO. Si registra una nuova stretta dei Carabinieri di Alcamo contro chi fa pipì per strada. Scatta, infatti, un’altra maximulta esemplare nel tentativo di contrastare tale fenomeno diffuso, essendo stato più volte segnalato da residenti e passanti che chiedono di vivere in un ambiente più civile e pulito.

Un alcamese di 32 anni, infatti, è stato scoperto dai militari dell’Arma mentre era intento ad urinare all’aperto, in pieno centro storico di Alcamo. L’accusa a suo carico è di aver «perpetrato un atto contrario alla pubblica decenza, fattispecie prevista e punita dall’articolo 726 del Codice penale con una pesante sanzione amministrativa».

In passato era considerato un reato che, da poco più di un paio di anni, è ormai depenalizzato in base alle disposizioni stabilite dal decreto legislativo del 2016. L’episodio si è verificato, come racconta il capitano dei carabinieri di Alcamo, Giulio Pisani, tra piazza della Repubblica e piazza Ciullo nel pieno della movida notturna tra sabato e domenica.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X