LA SENTENZA

Andava a caccia ma non sparava, assolto dalle accuse un trapanese

di
Caccia Trapani, Trapani, Cronaca

TRAPANI. Andava a caccia, ma non sparava. E così è stato assolto dall’accusa di detenzione e porto d’armi. Un uomo di Trapani, che era finito sotto processo, perché “incastrato” da alcune intercettazioni effettuate dai carabinieri nell’ambito di un’inchiesta che sarebbe sfociata poi in un procedimento penale in materia di stupefacenti. Da quell’indagine, condotta dai militari dell’Arma di Alcamo, era emerso, appunto sulla base delle intercettazioni, che l'uomo partecipava regolarmente a battute di caccia, peraltro nella zona dello Zingaro, in territorio di Castellammare del Golfo.

Il periodo individuato era tra novembre del 2012 e gennaio dell’anno successivo. Effettuando verifiche e riscontri, i carabinieri hanno accertato che l'uomo non aveva il porto d’armi. E quindi ecco che è scattata la denuncia a suo carico e sono state formalizzate le accuse a carico del «presunto cacciatore senza porto d’armi», citato per direttissima a giudizio da parte della Procura della Repubblica di Trapani.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X