INDAGINI IN CORSO

Inchiesta Mare Monstrum, i favori e gli screzi di Fazio con "l'impresa amica"

di
inchiesta mare monstrum, Trapani, Cronaca
Girolamo Fazio

TRAPANI. Nell’inchiesta Mare Monstrum che vede come principali indagati coinvolti, l’ex deputato regionale ed ex sindaco di Trapani Girolamo Fazio e l’ex armatore della Liberty Lines Ettore Morace, la corruzione non corre solo via mare, ma anche per le strade e le vie trapanesi, quelle che in particolare toccano alcune importanti imprese locali come la srl «Stefania Mode» e che vede come personaggio centrale l’imprenditore Leonardo Carpinteri 47 anni, anche lui adesso indagato.

Oggi la srl è proprietaria di «Palazzo Europa» un immobile ubicato all’interno dell’Area Sviluppo Industriale di Trapani. Lo sviluppo dell’inchiesta Mare Monstrum è stato eclatante: secondo la Procura di Trapani, l’ex sindaco della città, Girolamo Fazio, seguendo lo stesso modus operandi che aveva utilizzato per favorire Morace, si è servito della sua carica di deputato regionale per favorire la Stefania Mode, del quale è stato nominato consulente legale, e l’imprenditore Leonardo Carpinteri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X