NEL TRAPANESE

A Marsala arrivano pochi migranti, i centri di accoglienza protestano

di
Immigrati Marsala, Trapani, Cronaca
Foto d'archivio

TRAPANI. La situazione ha del clamoroso, quasi del paradossale: mentre da più parti monta la protesta per la continua accoglienza di immigrati, a Marsala gli immigrati, specie i «minori non accompagnati», vengono accolti favorevolmente, anzi scoppia la protesta per la ventilata «chiusura» dei Centri di accoglienza per minori.

Ed è proprio alla base di tale rischio che i rappresentanti delle cooperative sociali che si occupano dell’assistenza ai minori non accompagnati, hanno manifestato tutto il loro malumore e dato vita ad un primo pacifico momento di protesta. Il blocco degli affidamenti dei minori sbarcati nelle strutture di accoglienza del Comune di Marsala, sembra infatti essere l’anticamera della chiusura dei Centri di prima accoglienza che operano nel territorio marsalese e, «a cascata», anche delle strutture di seconda accoglienza.

Già martedì una rappresentanza delle cooperative sociali che si occupano dei minori hanno incontrato il dirigente del settore Servizi Sociali, Nicola Fiocca, e l’assessore del settore Clara Ruggieri, ma insoddisfatti dell’incontro, hanno preso parte attiva alla seduta del Consiglio comunale dove hanno consegnato un comunicato stampa nel quale espongono le ragioni della loro protesta

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X