IL CASO

Mazara e la guerra dei vasi: ritornino in città

di

MAZARA. Mazara reclama i suo antichi vasi si tratta di due splendidi «Alhambra», scomparsi da Mazara e che ora la città li rivuole indietro. Non sarà facile ma bisogna tentare. La vicenda risale al XIV secolo ed i due vasi o anfore sono partiti da Mazara del Vallo, dalla chiesa Madonna dl Paradiso. O

ggi si trovano presso la Galleria Regionale di Sicilia al Palazzo Abatellis di Palermo e l’altro presso il Museo Instituto Valencia de Don Juan de Madrid. Ed ora si vuole che i due vasi ritornino a Mazara perché fanno parte della storia della città. La scoperta è stata fatta dal professore Giacomo Cuttone che insegna presso l’istituto Giuseppe Grassa di Mazara ma è anche autore di pregiate tele e studioso di arte. «Questi vasi – afferma Cuttone - dalla funzione puramente ornamentale, sono detti di tipo “Alhambra” poiché alcuni di essi erano destinati ad abbellire il palazzo dell’Alhambra di Granada.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X