ARCHEOLOGIA

Sgarbi da Selinunte: "Entro 7 mesi rimetteremo in piedi le prime colonne del tempio"

CASTELVETRANO. «Entro questo mese avrò un preventivo vero che farò vedere a un finanziatore molto
attendibile e importante che deve darci la sua definitiva adesione e che individuerà gli sponsor e a marzo sapremo con certezza se ci sarà un mecenate. Credo che si potrà cominciare a mettere in piedi le prime colonne del tempio G di Selinunte entro sette mesi», ha detto l’assessore regionale ai Beni culturali Vittorio Sgarbi intervenendo a un convegno al baglio Florio del Parco archeologico selinuntino.

Sgarbi è intervenuto al convegno «Valorizzazione e tutela dai rischi geologici della polis di Selinunte» che si sta svolgendo a Selinunte e nell’ambito del quale sono stati presentati i risultati del primo di tre anni di una ricerca che i geomorfologi dell’Università di Camerino stanno svolgendo nel sito.

«Il prezzo della ricostruzione di ogni colonna - ha aggiunto Sgarbi - è intorno ai 600 mila euro. Ho chiesto preventivi a quattro diversi fonti e quello più autorevole è della Soprintendenza del mare, ente capofila, con la Soprintendenza del sito che hanno elaborato un progetto intorno ai 12 milioni di euro».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X