POLIZIA

Picchia la convivente dopo una lite, Mazarese in manette

di

MAZARA. Maltrattamenti in famiglia, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali dolose. Sono questi i reati contestati al mazarese Matteo Foggia, 37 anni, arrestato in flagranza dalla Polizia di Stato del Commissariato di Mazara del Vallo diretto da Damiano Lupo. Il malvivente è noto alle forze di polizia perché ha precedenti penali per reati contro la persona ed il patrimonio. Inoltre era già sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale del Questore.

Secondo quanto riferito, la polizia è intervenuta ieri notte nell’abitazione di Corso Vittorio Veneto in aiuto alla mazarese M.S., di 39 anni. La donna aveva richiesto un intervento dopo una lite animata con il proprio convivente che l’aveva percossa e minacciata di morte, procurandole delle vistose lesioni. La donna, per mettersi in salvo dalla violenza di quest’ultimo, si era già rifugiata nell’abitazione di un vicino di casa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X