IL DATO

Boom delle nascite a Mazara del Vallo: ottanta in due mesi

di
nascite mazara del vallo, ospedale Abele Ajello di Mazara, ospedale di mazara, Pietro Musso, Trapani, Economia

MAZARA DEL VALLO. Primi nati del 2018 all’ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo. Giovedì mattina nell’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia, diretta dal primario Pietro Musso, si sono susseguiti due parti: alle 7,14 la signora Concetta di 38 anni ha partorito Kristal, di 3 chili e 90 grammi, mentre alle 9,30 è nata Khoudja Assil, dalla ventitreenne Chaima, dal peso di 2 chili e 600 grammi. E ieri è arrivata la notizia del primo parto naturale dopo un pregresso taglio cesareo. Dopo poco meno di tre ore di travaglio è nata la piccola Silvia di tre chili e 250 grammi, vispa e vivace, subito allattata dalla mamma.

Nell’ospedale di Mazara, dunque, si ritorna a nascere. I primi due parti nella nuova Unità si erano registrati lo scorso 2 novembre ed è stata festa grande perché le donne finalmente potevano partorire a Mazara dopo oltre 6 anni a causa della chiusura dell’ospedale. In tutto questo tempo i bambini sono nati, principalmente, negli ospedali di Marsala e Castelvetrano ma anche a Trapani. Complessivamente i bimbi nati nell’ospedale di Mazara nell’arco di due mesi (2 novembre – 4 gennaio 2018) sono stati 80.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X