TRAPANI

Erice e Paceco, canoni idrici e fognari: contro l’Eas due decreti ingiuntivi

di

TRAPANI. Due decreti ingiuntivi, per un ammontare complessivo di più di 530 mila euro, sono stati depositati al Tribunale di Trapani dall'avvocato Vincenzo Maltese, per conto dei Comuni di Erice e di Paceco, contro l’Eas (l’Ente acquedotti siciliani). Il decreto ingiuntivo presentato per conto del Comune della Vetta è per circa 487mila euro, l'altro per 54mila. Entrambi sono a titolo dei mancati rimborsi dei canoni fognari e depurativi (calcolati fino al 2017) incassati dall’ Eas con il pagamento delle fatture da parte degli utenti.

«Già lo scorso giugno l’Ente acquedotti – ricorda l’avvocato Maltese - è stato obbligato a versare all'Amministrazione comunale di Erice (sulla base di una ingiunzione di pagamento) 500mila euro per i canoni che arrivavano a dicembre 2007».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X