AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Alcamo, tributi a rate per chi è in difficoltà

di
aiuti famiglie alcamo, incentivi alcamo, Domenico Surdi, Trapani, Politica
Domenico Surdi

ALCAMO. Tributi a rate per quelle famiglie che sono in difficoltà e non possono permettersi esborsi così gravosi in un’unica soluzione. La decisione è della giunta guidata dal sindaco Domenico Surdi che ha deliberato di prevedere questa opzione per quei contribuenti che non superano i 18 mila euro di reddito Isee. A seconda dell’entità del debito tributario si potrà diluire da un minimo di 5 rate a un massimo di 20.

L'operazione sarà possibile con le tre imposte dell'Imu, della Tari e della Tasi. «Si tratta di una modalità utile e immediata per chi ha un reddito Isee inferiore alle 18 mila euro – afferma l’assessore ai Tributi e vicesindaco Roberto Scurto - e ha intenzione di pagare qualche bolletta arretrata. Per informazioni più dettagliate ci si potrà rivolgere agli uffici tributi del Palazzo di vetro dove il nostro personale saprà indirizzare l'utenza».

La giunta ha stabilito che un debito che non supera le 500 euro si potrà rateizzare al massimo in 5 mensilità, quindi dovrà essere assicurato un minimo di 100 euro per ogni rata versata; tra 500 e mille euro invece si potrà chiedere la dilazione in 8 rate se si ha un reddito Isee compreso tra 12 e 18 mila euro, si può arrivare a 10 rate se invece il reddito è inferiore alle 12 mila euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X