LA SENTENZA

Trapani, «Il fatto non sussiste»: assolta da calunnia una ex Asu

di

TRAPANI. Sembra essere finito il calvario giudiziario per un'ex Asu alcamese, oggi contrattista, che ha dovuto affrontare ben 3 dibattimenti nelle aule dei tribunali tutti contro i vertici apicali del municipio di Alcamo. L’ultimo si è concluso con la sua assoluzione al tribunale di Trapani per una causa intentata contro di lei dall’allora segretario generale del Comune, Cristofaro Ricupati, che l’aveva citata per calunnia. Il giudice monocratico, Gianluigi Visco, ha assolto la donna, Anna Maria Pizzitola, 52 anni, con la formula che “il fatto non sussiste”.

L’episodio finito al centro del processo risale al maggio del 2011 quando la donna denunciò ai carabinieri lo stesso Ricupati accusandolo di averle rivolto due mesi prima presunte espressioni ingiuriose come «siete tutti inconcludenti (rivolgendosi alla platea degli Asu, ndc) e senza di voi il Comune va avanti lo stesso» e «io la mando all’ufficio legale e vada a farsi fottere».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X