RIFIUTI

I Cinque Stelle chiedono la raccolta differenziata porta a porta a Trapani

di

TRAPANI. Un regolamento di disciplina degli strumenti di democrazia partecipata. E’ uno dei affrontati da Vincenzo Maurizio Santangelo, senatore del movimento Cinque Stelle, con il commissario straordinario Francesco Messineo.

«Dobbiamo rimuovere gli ostacoli che possano non garantire una informazione corretta e trasparente nei confronti della collettività – ha affermato il senatore pentastellato -, favorendo l'impegno del cittadino per lo sviluppo civile, sociale, economico e culturale della città. Negli ultimi anni, molte istanze e petizioni sottoscritte da migliaia di trapanesi sono rimaste inascoltate, tra queste la proposta del locale meetup, nel 2013, per l'avvio della raccolta differenziata porta a porta, oppure come quella promossa dagli esercenti commerciali di via Fardella per la sicurezza in città e per la riattivazione del sistema di videosorveglianza. Le Istituzioni debbono tornare ad essere la casa dei cittadini: luoghi all’interno dei quali i cittadini non solo sono fisicamente accolti, ma anche ascoltati e rispettati».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X