DECISIONE DELL'AUTORITA'

Collegamenti marittimi più cari a Trapani e Porto Empedocle: introdotti i diritti portuali

TRAPANI. Dall'1 gennaio saranno reintrodotti i diritti portuali a Trapani, dieci anni dopo la soppressione dell'Autorità portuale, e per la prima volta a Porto Empedocle. A disporlo, come riporta il Giornale di Sicilia, è stato Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità portuale di sistema del Mare di Sicilia occidentale, che comprende i porti di Palermo, Termini Imerese, Trapani e Porto Empedocle.

Un adeguamento che non è stato accolto con favore dai sindaci delle Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo) e di Pantelleria, rispettivamente Peppe Pagoto e Salvatore Gabriele, per i quali il costo andrebbe a ricadere sui passeggeri, compresi i residenti. Stessa situazione riguarda anche Lampedusa e Linosa, raggiunte da Porto Empedocle. Monti ha, però, ha precisato che i costi non saranno a carico dei passeggeri, ma delle agenzie marittime e degli armatori.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X