SERVIZI

Dopo 9 anni, al via ai lavori per l'illuminazione del porto nuovo di Mazara

MAZARA. A Natale arriva l’illuminazione per il porto nuovo di Mazara. Un «regalo» atteso da 9 anni. Due giorni fa sono iniziati i lavori di ripristino dell’impianto della ditta And Costruzioni Srl di Partinico, che ha vinto la gara di appalto. Ha dato esecuzione ad un progetto di ampia portata, elaborato dal Genio vivile di Trapani che prevede corpi illuminanti alla banchina Vespri Siciliani e la creazione di isole pedonali spartitraffico con parcheggi e arredi urbani, per una somma totale di circa 750.000 euro.

L’ingegnere capo del Genio civile di Trapani Giuseppe Pirrello ha specificato che i lavori prevedono anche un impianto fotovoltaico al fine di rendere il porto autosufficiente, dal punto di vista energetico, e di un sistema di videosorveglianza collegato con la capitaneria di porto di Mazara per migliorare la sicurezza del porto. Inoltre, è in previsione anche la realizzazione di alcune colonnine per prelievo di energia elettrica ed alcune punti di erogazione di acqua potabile.

Con tali opere si potrà permettere la completa fruizione del porto di Mazara a tutte le ore, visto che, da alcuni anni, a causa della mancanza di illuminazione notturna, lo stesso è stato chiuso nelle ore notturne con gravi danni alla flotta peschereccia ed al turismo. Attualmente, al porto nuovo si può accedere fino alle ore 17 e la mattina non prima delle 7. I lavori, la cui durata è stimata in circa sette mesi, comporteranno l’apertura di aree di cantiere che andranno ad occupare l’intera carreggiata d’ingresso all’area portuale, con conseguente convogliamento della viabilità sulla restante carreggiata più prossima al ciglio banchina.

La presenza di zone di lavoro molto ampie ed il conseguente restringimento della carreggiata, ha reso necessario procedere alla chiusura dei varchi portuali per interdire la circolazione dal tramonto all’alba e consentire esclusivamente il transito pedonale dal varco di accesso all’uopo predisposto lungo la banchina Ammiraglio Francese.

Per tutta la durata dei lavori il limite di velocità, durante le ore diurne, è fissato in 20 Km/h in tutto l’ambito del «porto nuovo» ed i mezzi in ingresso dal varco sito all’altezza del mercato agroalimentare, lato mantellata di ponente, dovranno rispettare il senso unico alternato disciplinato da idoneo impianto semaforico mobile. Tutti gli aspetti relativi all’esecuzione dei lavori così come le disposizioni in materia di circolazione stradale, sono stati appunto disciplinati dalla Capitaneria di porto con l’Ordinanza numero 62 del 19 dicembre reperibile anche sul sito istituzionale www.guardiacostiera.gov.it/mazara-del vallo. Rimane da risolvere l’altro grande problema del dragaggio del porto-canale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X