SANITA'

Lavori all'ospedale di Mazara, il tribunale dà ragione all'Asp Trapani

MAZARA DEL VALLO. Il Tribunale di Palermo ha riconosciuto la piena legittimità dell’operato dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani per l’affidamento dei lavori di ristrutturazione e ampliamento del nuovo ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo. Ha infatti rigettato tutte le domande avanzate dalla società Ricciardello Costruzioni Srl, condannata anche a rimborsare tutte le spese di lite. Lo dice la stessa Asp.

«Questa impresa - spiega il dirigente del settore tecnico dell’Asp Francesco Costa - pretendeva di subentrare nell’esecuzione dei lavori alla Sigenco di Catania, che in una prima fase si era aggiudicata l’appalto, in quanto quest’ultima ne aveva ceduto loro i diritti, ma a cui avevamo risolto il contratto per inadempimento.

Secondo noi invece andavano affidati alla società che seguiva nel bando di gara, la Cons.Coop. di Forlì, in quanto i requisiti di carattere tecnico ed economico ceduti dalla Sigenco alla Ricciardello avevano perduto validità. Il tribunale ha dato ragione alla nostra azienda, acclarando che se avessimo fatto eseguire i lavori a questa impresa lo avremmo fatto a una ditta non titolata a eseguirli».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X