LE INDAGINI

Portone di un avvocato incendiato ad Alcamo: le immagini incastrano l'autore

di

PALERMO. Dà fuoco al portone e il prospetto dello studio legale dell’avvocato che ha seguito la causa di separazione della ex moglie. È stato individuato dopo tre giorni l’autore dell’incendio, che ha visto danneggiati il portone d’ingresso e il prospetto principale dello studio legale dei fratelli Vallone e dell’avvocato Angelo Pizzo via Santissimo Salvatore ad Alcamo.

Si tratta di M.V., alcamese di 48 anni con qualche piccolo precedente di polizia alle spalle per usurpazione di funzioni pubbliche, minaccia, lesioni e furto.

I carabinieri lo hanno individuato grazie all’acquisizione di immagini di videosorveglianza di abitazioni ed esercizi pubblici. I militari hanno scoperto che alle prime luci dell’alba di sabato 16 dicembre il 48enne si è fatto consegnare due bottiglie vuote di plastica nel bar Grazia di corso VI Aprile e le ha riempite di benzina al distributore Esso a piazza Pittore Renda.

L’uomo è poi andato a piedi verso lo studio legale, ha accatastato alcuni rifiuti di fronte al portone di ingresso, ha buttato sopra la benzina e appiccato il fuoco.

Secondo i carabinieri M.V. avrebbe motivo per nutrire astio e avversione nei confronti di uno dei componenti dello studio legale, perché ha assistito la ex moglie del piromane durante la propria causa di separazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X