CASTELVETRANO

Una casa per i migranti nei locali tolti a Grigoli

di

CASTELVETRANO. I capannoni tolti a all’imprenditore Giuseppe Grigoli, condannato per mafia e di recente rimesso in libertà, potrebbero essere utilizzati per ospitare il prossimo anno i tanti extracomunitari che vengono stagionalmente a lavorare. Questa l’ipotesi, si legge sul Giornale di Sicilia in edicola, al vaglio del commissario straordinario del Comune Salvatore Caccamo e illustrata ieri al prefetto di Trapani Darco Pellos e ai responsabili dell’agenzia del demanio per i beni confiscati alla mafia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X