IL QUESTORE

Caccia a Messina Denaro, controlli su attività commerciali e imprenditoriali

PALERMO. "L'operazione di oggi rientra in un'attività più ampia iniziata i primi di dicembre a Castelvetrano. Una strategia per far sentire la presenza ancora più costante dello Stato su Messina Denaro e su quanti ne garantiscono la latitanza. Una maggiore pressione per cercare di raccogliere elementi utili alla cattura. Oggi sono state controllate anche diverse numerose attività commerciali e imprenditoriali di persone che sono legate al capomafia".

Lo dice il questore di Trapani Maurizio Agricola commentando l'operazione condotta dagli uomini del Servizio centrale operativo, delle squadre mobili di Palermo e di Trapani e del Reparto prevenzione crimine e coordinata dalla Dda di Palermo.

"Quanto raccolto questa mattina è al vaglio della magistratura - aggiunge il questore - Gli indagati sono 30: persone che, nel corso degli anni, sono state arrestate per mafia o che hanno avuto collegamenti e frequentazioni con appartenenti a Cosa nostra e che, storicamente, sono state in stretti rapporti con il latitante Matteo Messina Denaro".

Ora la Direzione distrettuale antimafia di Palermo, su segnalazione della polizia di Stato, li ha sottoposti a una nuova indagine.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X