PROTESTA

Marinella, porto ostaggio di alghe e sabbia

di

MARINELLA DI SELINUNTE. Rischiano seriamente di restare intrappolate dalle alghe e dalla sabbia le 40 barche dei pescatori di Marinella di Selinunte all’interno del porto, mentre sale la preoccupazione delle famiglie dei cento marinai per il futuro. Ancora una volta, si legge sul Giornale di Sicilia, a causa di lavori nel tunnel realizzato a gomito nel braccio di levante, metà del piccolo porto si è insabbiato completamente, mentre le alghe portate dalle mareggiate di ponente hanno intasato lo specchio d’acqua al punto che l’entrata e l’uscita delle stesse barche è diventata veramente problematica perché il pescaggio si è ridotto al minimo

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X