COMUNE

Castellammare, maggioranza in crisi: anche Cruciata ritira il suo appoggio

di

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Perde ancora un altro pezzo la coalizione a sostegno del sindaco Nicola Coppola. Dopo il presidente del consiglio Mimmo Bucca nell'ultima seduta del consiglio comunale ha ritirato il suo appoggio anche il capogruppo del movimento «Siamo Castellammare» Peppe Cruciata. Questo significa che sulla carta si aggrava il quadro politico per il primo cittadino che già era rimasto orfano di una maggioranza e adesso addirittura si ritrova appena 9 consiglieri a sostegno e 11 all'opposizione.

Nei fatti però il governo cittadino continua a godere dei numeri seppur risicatissimi: infatti 2 consiglieri che ufficialmente risultano all'opposizione fanno da stampella alla giunta e sono Giovanni Ciufia e più recentemente Brigida De Simone. Coppola comunque torna a blindare la sua giunta che conferma in toto sino alla fine della legislatura, nella prossima primavera, compreso l'assessore Antonio Mercadante sino ad oggi in rappresentanza di «Siamo Castellammare»: «L'assessore non si tocca - precisa il sindaco -, lui resta in giunta anche se non ha più alcun appoggio in consiglio comunale. Da qui alla chiusura della legislatura non ci sarà neanche alcuna operazione per la ricostituzione di un'altra maggioranza».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X