LA POLEMICA

Salemi, Teri contro Sgarbi: "Sono stato diffamato"

di

SALEMI. «Sono stato diffamato». Il maresciallo dei carabinieri Giovanni Teri ha spiegato, ieri, davanti al giudice monocratico Maria Pia Blanda, perché ha querelato, facendoli finire sotto processo, l’ex sindaco di Salemi Vittorio Sgarbi, 65 anni, e la sua vice Antonella Favuzza, di 58.

All’epoca dei fatti (2011-12) il maresciallo Teri, costituitosi parte civile con l’assistenza dell’avvocato Mariella Martinciglio, era comandante della stazione dei carabinieri di Salemi e, secondo l’accusa, Sgarbi e Favuzza avrebbero “in più occasioni” rilasciato dichiarazioni “tendenti a gettare discredito sull'operato” del sottufficiale, paventando qualche rapporto o conoscenza con Pino Giammarinaro, ex deputato regionale della Dc, corrente andreottiana, poi coinvolto in varie indagini.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X