COMUNE

Furti di cavi elettrici, l'acquedotto di Marsala sotto sorveglianza

di

MARSALA. Dopo il furto dello scorso mese di novembre dei cavi elettrici nei pozzi dell’area idrogeologica di Sinubio il Comune corre ai ripari.

Il raid, verificatosi la notte del 15 novembre scorso nonostante l’imperversare del maltempo con pioggia e vento, che per un paio di giorni ha lasciato “a secco” buona parte della città, centro, periferia e borgate.

L’amministrazione comunale sta ora cercando di correre ai ripari, soprattutto per evitare che analoghi furti dei “soliti ignoti” possano creare disagi all’intera popolazione marsalese.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X