CAMMINI

Da Ragusa a Mozia, 600 chilometri a piedi: l'impresa di 20 persone

di
cammini siciliani, Trapani, Cronaca
Mozia

CALATAFIMI. Sono partiti lo scorso 4 ottobre da Ragusa. Bastone, zaino, tanta voglia di camminare, di scoprire, di raccontare e poi tanta allegria. Sono gli unici elementi ad accumunare il gruppo della «Antica Tasversale Sicula» che dopo avere camminato per quasi 600 chilometri ha fatto tappa nel Belice: Salemi, Vita e Calatafimi e poi ieri Mozia.

Quaranta giorni di cammino ripercorrendo una antica strada greca. Il progetto è nato tre anni fa, da una idea dell’archeologo Biagio Pace che ha ispirato Tano Melfi e Peppe De Caro (camminatori ma soprattutto appassionati di storia) gli archeologi, Giuseppe Labisi e Sareh Gheys e Claudio Lo Forte della protezione civile a ripercorrere a piedi lo scorso anno, una strada che dalla greca Kamarina, giunge all’antica via Selinuntina, il sito di Pantalica, Licodia Eubea, il santuario siculo di Palikè e poi Morgantina, il lago di Pergusa, Enna, Hyppana, a Prizzi, Entella, Segesta e Mozia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X