SANITA'

Lorenzin visita l'ospedale di Trapani: "In Sicilia avviato processo di cambiamento"

ministro lorenzin, ospedale trapani, Trapani, Politica
Beatrice Lorenzin e Baldo Gucciardi

TRAPANI. Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha visitato l’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani, individuato come DEA di I livello nella nuova Rete ospedaliera, accompagnata dall’assessore alla Salute della Regione Siciliana Baldo Gucciardi e dal presidente della commissione Sanità pubblica del Parlamento europeo e vicepresidente designato della Regione Giovanni La Via. Beatrice Lorenzin è stata ricevuta dal commissario dell’Asp Giovanni Bavetta e insieme hanno visitato il nuovo blocco parto, inaugurato lo scorso luglio, guidati dal direttore del reparto di Ostetricia e Ginecologia Laura Giambanco. Successivamente Il ministro Lorenzin, l’assessore Gucciardi e l’europarlamentare La Via hanno incontrato i cittadini di Trapani presso il FH Crystal Hotel.

“Il ministro Lorenzin – ha affermato l’assessore Gucciardi - ha contribuito a migliorare la situazione italiana nel settore della sanità. Ho voluto, in collaborazione con l’europarlamentare nonché vicepresidente designato Giovanni La Via, che il ministro potesse incontrare i cittadini e i lavoratori della provincia di Trapani. L’attenzione alla sanità è un indicatore dell’efficienza pubblica, è espressione di civiltà e di rispetto civico. Lavorando con serietà e trasparenza, sempre in piena collaborazione con il ministro Lorenzin, abbiamo ottenuto risultati importanti, siamo riusciti a innalzare i livelli dei servizi sanitari regionali e a porre la Sicilia tra le prime regioni italiane per efficienza e innovazione. In questi anni abbiamo osservato la trasformazione del sistema sanitario nazionale e abbiamo fatto in modo che si potesse realizzare una visione come questa, una trasformazione profonda che sicuramente ci permette e ci permetterà di raggiungere quei risultati che coerentemente inseguiamo”.

Il ministro Lorenzin, invece, riconosce i passi in avanti della sanità siciliana negli ultimi due anni: “Oggi la sanità siciliana sta meglio di come l’ho trovata quando sono diventata ministro e devo riconoscere che negli ultimi due anni c’è stata un’accelerazione. È stato fatto un lavoro eccezionale con la realizzazione della nuova Rete ospedaliera che rappresenta un passo fondamentale per fare tutto il resto. E i risultati sono arrivati perché c’è stata piena collaborazione fin dall’inizio con l’assessore Gucciardi, cosa che non è successa con altre regioni. Abbiamo fatto quel che era necessario per migliorare la sanità siciliana. C’è ancora tanto da fare, ma è stato avviato un processo di cambiamento che darà i suoi frutti”.

Uno sguardo al futuro arriva da Giovanni La Via, europarlamentare e vicepresidente designato: “Abbiamo fortemente voluto la presenza di Beatrice Lorenzin in Sicilia, e a Palermo e Trapani quest’oggi, a testimonianza della vicinanza che il governo nazionale ha dimostrato di avere nei confronti di questo territorio e dell’attenzione rivolta in questi anni alle eccellenze sanitarie di questa terra, grazie al lavoro e alla cooperazione con l’assessore Gucciardi. Tanto è stato fatto, e in primo luogo mi riferisco alla Rete ospedaliera, ma tanto ancora vi è da fare, soprattutto in tema di prevenzione e di accesso alle cure e si tratta di un impegno che abbiamo preso con serietà davanti ai cittadini. Le nostre proposte programmatiche per i prossimi cinque anni di governo sono infatti pubbliche e affidate ad una squadra di governo seria e competente. Sono proposte concrete, realizzabili e rivolte prioritariamente alla crescita, alla creazione di posti di lavoro, allo sviluppo delle infrastrutture e alla tutela dei diritti, in primo luogo del diritto alla salute”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X