IL CASO

Ryanair, Riggio: lo stop ai voli a Birgi? Colpa dei mancati accordi coi Comuni

ROMA. «Sembrerebbe che Ryanair abbia cancellato, potendo scegliere, alcune destinazioni dove non ha più o non ha ancora un contratto con le società di gestione». Lo ha detto il presidente di Enac, Vito Riggio, in audizione al Senato, spiegando che «moltissime società di gestione, soprattutto degli aeroporti minori, per avere traffico fanno dei contratti di co-marketing con Ryanair» e «in alcuni casi, quello di Trapani è il più evidente, non sono state erogate da parte dei comuni che si sarebbero dovuti sostituire alla soppressa e poi resuscitata Provincia».

Infatti, ha proseguito il presidente dell’Enac, «la provincia di Trapani a suo tempo aveva dato circa tre milioni a Ryanair e questo aveva determinato un boom di presenze». Ma «poi la Provincia è stata soppressa e a quel punto i comuni della Provincia avrebbero dovuto dare questi quattrini a Ryanair, cosa che non è avvenuta».

Dunque «dovendo scegliere, è chiaro che Ryanair ha privilegiato le società di gestione con le quali ha già un rapporto e quindi lì ha diminuito il numero di cancellazioni», ha concluso Riggio.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X