Atleta trapanese sul podio alle Paralimpiadi di tiro con l'arco - Foto

TRAPANI. Grande prestazione per le ragazze italiane ai Campionati Mondiali Para - Archery disputatesi a Pechino. Nell’arco olimpico medaglia di bronzo al trio femminile composto dalla medaglia Olimpica Elisabetta Mijno, Annalisa Rosada e la trapanese Veronica Floreno.

Per loro il mondiale comincia nel migliore dei modi arrivando seconde assolute dopo le qualificazioni, ma una prestazione non certo del loro livello non gli permettere di battere la fortissima Russia in semifinale, questa sconfitta comunque non demoralizza il team Italiano che nella finale per il 3° e 4° posto danno il meglio di loro stesse fornendo una prestazione che sarà ricordata per molto tempo negli annali del Para – Archery.

Contro la Nazionale Iraniana Capitanata dalla  Campionessa Olimpionica Nemati le italiane  dimostrano  di essere veramente un team giovane con un grande futuro. La finale per il 3° e 4° posto  è stata un susseguirsi di emozioni, le ragazze Iraniane Delkhosh, Nemati e Ghahderijani  erano in vantaggio per 2 – 0 (45 – 43), malgrado il recupero delle campionesse italiane al secondo scontro (49 – 48 ) si ritrovano ancora sotto di due frecce al termine della terza volee 49 – 47. Ma le campionesse, seguite in panchina dal Commissario Tecnico palermitano Guglielmo Fuchsova, con una strepitosa prestazione della Trapanese Veronica Floreno, riescono a recuperare (51 – 48 ) per poi vincere un emozionante Shoot Off con il punteggio di 24/18, aggiudicandosi la medaglia di bronzo.

Da sottolineare la prova dell’altra atleta trapanese Maria Andrea Virgilio che insieme alle compagne  Giulia Pesci ed  Eleonora Sarti  si fermano ai piedi del podio perdendo la finale contro una Russia delle fortissime atlete  Alekseeva, Andrievskaia e Artakhinova.

L’atleta trapanese, allenata ed avviata al tiro con l’arco da Veronica Floreno, atleta di punta della Nazionale, era debuttante in questa manifestazione, malgrado la sua giovane età, Andrea Maria ha dimostrato una sicurezza ed una maturità che sicuramente la renderanno protagonista in futuro.

La gara è iniziata con sei “10” di fila da parte delle atlete russe, che si sono portate subito sul 60-56. L’Italia prova a resistere ma le avversarie tengono un ritmo altissimo, vincono tutti gli altri parziali (56-55, 56-52 e 57-54) e chiudono la sfida con il risultato di 229.217.

La manifestazione iridata si è chiusa con un'altra  medaglia d’oro per l’Italia, che vince il titolo a squadre compound grazie alle frecce di Alberto Simonelli, Giampaolo Cancelli e Matteo Bonacina. La vittoria decisiva arriva in rimonta in finale contro l’Iran 226-225.

La Nazionale azzurra chiude così  questa rassegna con un medagliere di tutto rispetto, con due ori, e due bronzi, e due quarti posto che fanno ben sperare per i futuri impregni Internazionali del Team Nazionale.

Tutti i campioni Italiani presenti alla rassegna iridata di Pechino parteciperanno dal 25  al 28  Gennaio 2018 ai campionati Italiani Assoluti Indoor che si svolgeranno a Palermo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X