AMBIENTE

Vigilanza delle aree marine a Trapani, accordo tra Regione e Capitaneria

TRAPANI. Siglato ieri a Trapani un protocollo d’intesa tra la Regione ed il comando generale del corpo delle capitanerie di porto per il potenziamento delle attività di viglianza delle aree marine prospicenti le riserve naturali terrestri e dei siti di interesse comunitario (Sic) ricadenti nel territorio della regione siciliana.

Per la Regione è intervenuto l’assessore al Territorio ed ambiente Maurizio Croce per il comando generale del corpo delle capitanerie di porto l’ammiraglio ispettore Antonio Basile ed il contrammiraglio Aurelio Caligiore capo del reparto ambientale marino del ministero dell’ambiente.

«Obiettivo condiviso dalle parti - si legge in una nota - è quello di assicurare i più alti livelli di tutela della fascia costiera e litoranea delle riserve regionali terrestri siciliane in quanto esse rappresentano un 'unicum' ambientale che ricomprende ecosistemi terrestri e marini con strettissime interconnessioni e con la presenza di specie animali protette e di particolare interesse conservazionistico».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X