LA DECISIONE

Da Pantelleria aerei «vietati» per le donne prossime al parto

di

PANTELLERIA. Le donne di Pantelleria per partorire a Trapani dovranno essere trasferite in aereo prima della 34esima settimana di gravidanza anziché dalla 38esima come avveniva in passato. La Mistral, la compagnia aerea che ha vinto la nuova gara d’appalto e ha sostituito l’Alitalia, prevede da regolamento interno che le donne gravide non possono salire a bordo dei loro aerei dopo la 34esima settimana. In caso di gravidanza a rischio o gemellare il trasferimento a Trapani deve essere effettuato entro la 28esima settimana. In caso contrario rimane solo la nave, il traghetto, ma in inverno o in caso di mare mosso, rimane un rischio.

Il punto nascita di Pantelleria, abolito nel 2012, era stato rimesso in funzione in deroga ai 500 parti previsti dalla normativa, dall’allora assessore regionale Lucia Borsellino, dopo un lunga lotta delle mamme pantesche che si erano incatenate nei corridoi dell’ospedale. Ma il punto nascita era stato poi, circa un anno e mezzo fa, sospeso perché per funzionare avrebbe dovuto avere 4 ginecologi, 6 pediatri, 6 anestesisti. Ma in emergenza i bambini possono nascere.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X