PROBABILE INTIMIDAZIONE

Bruciati 400 ulivi in un bene confiscato a Castelvetrano

di

CASTELVETRANO. Ancora un incendio, molto probabilmente di origine dolosa, in un uliveto gestito dalla Cooperativa «Rita Atria» in contrada Seggio Torre a Castelvetrano. Il fuoco è stato appiccato in punti diversi all’interno e all’esterno dell’area coltivata ad uliveto e sono andati in fumo circa 400 alberi di ulivo della specie nocellara del Belice.

Al presidente della Cooperativa Vito Mazzara non è rimasto altro che presentare avanti al Comando dei Carabinieri una denuncia contro ignoti per danneggiamento. Nessuna dichiarazione in merito all’incendio da parte dello stesso presidente che annuncia un comunicato stampa ma solo dopo che: «Avrò avvertito i soci della Cooperativa».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X