TRE FONTANE

Legalità a Kartibubbo, nel villaggio confiscato la rassegna culturale

di

TRE FONTANE. In un villaggio confiscato alla mafia, una rassegna letteraria pro legalità. Al Kartibubbo Beach Resort di Tre Fontane, un’estate ricca di eventi culturali per dare un forte segnale e trasformare i beni confiscati in momenti di riflessione, spettacoli e cultura nel segno dell’antimafia.

Si intitola «E il bello deve ancora venire», la rassegna cominciata il tre agosto e che terminerà il prossimo tre settembre. All’interno del villaggio, che ospita, attualmente duemila persone, è stata aperta una libreria a disposizione degli ospiti e battezzata simbolicamente «Un muro di libri», a testimoniare che l’unico muro che può andare in simbiosi con la legalità è quello fatto con i libri.

Lo scorso diciotto agosto, è andata in scena Angelo Sicilia con i Pupi Antimafia. Il 21 agosto, lo scrittore Salvo Ognibene e Rosaria Cascio, hanno presentato il libro “il primo Martire di Mafia, l’eredità di Padre Pino Puglisi”, che gira in lungo e largo in tutta Italia e che ha riscosso un enorme successo anche al villaggio Kartibubbo, dove oltre 1500 persone erano presenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X