AMMINISTRAZIONE

Trapani, con il commissario il Comune risparmia centomila euro

di

TRAPANI. Con il commissariamento del Comune, si è accertato che le casse di Palazzo D’Alì hanno risparmiato circa 100 mila euro per le indennità di funzione di sindaco, vicesindaco ed assessori più relativa Irap, l'imposta regionale  sulle attività produttive.

La dirigente del settore Affari generali, Caterina Santoro, e la responsabile del procedimento Caterina Bivona, hanno firmato, infatti, la documentazione dalla quale risulta l’accertamento della minore spesa di 91.360,60 euro rispetto alle somme previste in bilancio, per le indennità di sindaco, vicesindaco ed assessori e di quella di 7.765,64 per Irap.

L’indennità del sindaco Vito Damiano era di 4.151,23 euro mentre per l’ultima mensilità della sua amministrazione, lo scorso mese di maggio, prima che venissero svolte le elezioni sfociate nel commissariamento del Comune, sono stati spesi (compensi ed indennità vanno considerati al lordo) 13.737,46 euro, con 1.076,21 di Irap.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X