STAGNONE

Marsala, scarseggia l’acqua a Spagnola: scatta la protesta

MARSALA. È da contrada Spagnola che arrivano le ultime vibrate proteste per le carenze nell’erogazione idrica. Ad alzare la voce è un marsalese d’adozione, Angelo Mosca, che denunciando pubblicamente rubinetti a secco nella zona di fronte la riserva naturale dello Stagnone chiede «se è normale che un'amministrazione proclami di progettare e concordare una spesa di 134 milioni di euro per congiungere lo scorrimento lento con l'autostrada A29 e non progetti e faccia lavorare i propri dirigenti per risolvere una problematica forse più importante come l'approvvigionamento idrico e la distribuzione dell'acqua su tutto il territorio comunale».

Affermando che i numeri telefonici degli uffici competenti «squillano a vuoto», Mosca aggiunge che «sarebbe bello vedere il primo cittadino in campo in prima linea a dirigere l'emergenza, perché è di questo che si tratta in alcune zone»

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X