LUNEDI' E MARTEDI'

"Elettra o la caduta delle maschere" al teatro antico di Segesta

elettra, Federica Cavallaro, Trapani, Cultura
Federica Cavallaro

PALERMO. "Elettra o la caduta delle maschere", di Marguerite Yourcenar, è una riscrittura teatrale del mito degli Atridi. Sarà in scena lunedì e martedì prossimi alle 19.15 in prima nazionale al Teatro Antico di Segesta.

Uno spettacolo creato per il cartellone del Calatafimi Segesta Festival - Dionisiache 2017, la manifestazione organizzata dal Comune di Calatafimi Segesta in sinergia con il Parco Archeologico di Segesta e la direzione artistica di Nicasio Anzelmo. Per questa "nuova" Elettra (interpretata da Federica Cavallaro), l'autrice attinge dal classico (e segnatamente da Euripide) solamente nomi dei personaggi e ambientazione.

La povertà e l'umiliazione di questi esseri provenienti da una eco lontanissima - dal mito - sono gli stessi sentimenti di quei tragici anni di guerra, nel mondo, sentimenti che inaspriscono l'odio, quindi la vendetta. I temi dell'Elettra di Sofocle ed Euripide, così come quelli delle Coefore di Eschilo, condividono un tratto comune: il trionfo della giustizia per mano dei figli vendicatori (Oreste ed Elettra).

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X