L'INIZIATIVA

Dall’estero per curare Favignana: giovani nella villa confiscata

di

FAVIGNANA. Volontariato e impegno civico, affinché la vacanza non sia solo sinonimo del dolce far nulla. Sull’isola di Favignana, nel bel mezzo di chi ha scelto le Egadi per mare e relax, c’è chi è arrivato per un impegno sociale.

Giovani ma anche volontari adulti e, in alcuni casi, anche minorenni. Come i primi dodici (e tra questi anche alcuni provenienti da Stoccarda e Londra) che qualche giorno fa hanno concluso il primo dei quattro campi di Legambiente organizzati sulla più grande delle Egadi, con la collaborazione dell’Area Marina Protetta. «Casa Macondo», una villetta confiscata alla mafia, è il quartier generale dove si dorme e si mangia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X