TURISMO

Ferrovia Castelvetrano-Selinunte, la linea in disuso verso il recupero

di

CASTELVETRANO. A Selinunte parlare di un recupero di un tratto della linea ferrata Marinella –Porto Palo per scopi turistici non è più utopia. È stato infatti approvato in Senato il disegno di legge 2670, già approvato dalla Camera, per l'istituzione di ferrovie turistiche mediante il reimpiego di linee in disuso o in corso di dismissione situate in aree di pregio naturalistico o archeologico.  Una di queste è proprio la Castelvetrano (Selinunte) - Porto Palo (Menfi).

Nella nuova legge si specifica che nella gestione dei tratti di ferrovia interessati possono essere coinvolte associazioni e organizzazioni di volontariato operanti nei settori ferroviario, turistico, culturale e ambientale, come già peraltro succede spesso per molte delle linee individuate.  L’ approvazione, il 2 agosto scorso, della legge «Disposizioni per l’istituzione di ferrovie turistiche mediante il reimpiego di linee in disuso o in corso di dismissione situate in aree di particolare pregio naturalistico o archeologico», promossa dal deputato Maria Iacono, è contemporaneamente un traguardo ed un punto di partenza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook