SERIE C

Per il Trapani inizio col botto: "Possiamo essere protagonisti"

di

TRAPANI. Cinque anni fa, di fatto, aveva smesso di giocare a calcio. Si era rotto il crociato e la ripresa sembrava lunga tant’è che era andato a lavorare nel negozio di ottica, assieme al padre. Avendo avuto a che fare con le lenti, il nuovo centravanti del Trapani Jacopo Murano, 26enne originario di Vietri di Potenza, ci vede molto bene e, in particolare «vede bene» la porta avversaria.

Nelle prime due partite di Coppa Italia ha segnato tre gol, a Terni quello dell’1-0 sulle «fere» che ha spalancato al Trapani un altro storico confronto, dopo quello del 4 dicembre 2013 a San Siro contro l’Inter (vittoria per 3-2 ma con i brividi per i nerazzurri), con una formazione di serie A: venerdì sera, infatti, i granata saranno di scena a Torino contro una formazione, quella di Sinisa Mihajlovic, che ha la divisa dello stesso colore. Si giocherà alle 21.15 allo stadio «Grande Torino».

«Un bel palcoscenico e spero che sia una partita bellissima - afferma Jacopo Murano - Noi, comunque, andremo a fare la nostra parte». La serie A il centravanti l’ha solo assaggiata, quest’anno, essendo stato ingaggiato dalla Spal, squadra tornata nel massimo campionato dopo 49 anni, perché subito dopo avere firmato un contratto biennale con opzione per altri due anni, è stato ceduto in prestito al Trapani.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook