LA TRAGEDIA

Anziano trovato morto a Marsala, forse ucciso dal troppo caldo

di

MARSALA. I vicini di casa non lo vedevano uscire di casa da almeno tre o quattro giorni. E questo li aveva insospettiti. Poi, avvicinandosi all’uscio, hanno avvertito una puzza che lasciava poco spazio a dubbi. Era puzza di cadavere. Hanno, quindi, dato l’allarme telefonando alle forze dell’ordine e al 118.

Anche se i sanitari arrivati con l’ambulanza nulla hanno potuto fare dopo che i vigili del fuoco hanno forzato la porta d’ingresso. All’interno dell’abitazione c’era un uomo ormai privo di vita da alcuni giorni: Luigi Li Causi, 67 anni, noto in città per avere gestito, negli anni ’80, una nota discoteca di piazza Francesco Pizzo. Da qualche tempo, l’uomo, separato dalla moglie e con un figlio, viveva da solo in contrada Spagnola. Nell’immediato entroterra di fronte la riserva naturale dello Stagnone. Alla sua abitazione si arriva da una stradina che si interna verso il gruppo di case alle spalle del supermercato chiuso da qualche anno nei pressi della rivendita tabacchi della contrada. Pare che Li Causi sia morto d’infarto

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook