LA STORIA

Neonata "ceduta" a Marsala, tornano liberi due dei tre indagati

di

MARSALA. Accogliendo le richieste degli avvocati difensori, il gip di Trapani Caterina Brignone ha revocato gli arresti domiciliari a due dei tre protagonisti della vicenda relativa alla neonata ceduta a una coppia marsalese senza figli.

In libertà, seppur con misure alternative, sono tornati A.M., di 38 anni, la donna che in dicembre ha dato alla luce la bambina all’ospedale Sant’Antonio di Trapani, e L.G., di 34, l’uomo che ha dichiarato di essere il padre naturale della piccola, che secondo la versione concordata dai tre (come emerge dalle intercettazioni effettuate dai carabinieri) doveva risultare il frutto di una relazione extraconiugale. Le indagini dei militari e l’esame del Dna, effettuato dal Ris di Messina, hanno, però, escluso, “con scientifica certezza” sostengono gli inquirenti, la paternità dichiarata all’ufficiale di stato civil

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X