POLIZIA MUNICIPALE

Dalla microcrimilità all'abuso di alcol, scatta il giro di vite dei controlli a Marsala

di

MARSALA. Giro di vite contro la microcriminalità, l’abuso di alcol e gli automobilisti indisciplinati. Parte il «Piano sicurezza» per garantire l’incolumità pubblica su tutto il territorio comunale, nel centro storico, in periferia e nelle borgate. È scattato su una specifica richiesta avanzata dall’amministrazione comunale dopo il manifestarsi di alcuni gravi episodi di violenza verificatisi recentemente nel centro storico e di alcuni gravi incidenti sulle strade (l’ultimo dei quali quello costato la vita all’insegnante in pensione Maria Barraco sulla via vecchia Mazara).

Il «Piano sicurezza» è scattato dopo un incontro avuto nei giorni scorsi dal sindaco Alberto Di Girolamo con l’ex Prefetto di Trapani Giuseppe Priolo (da un paio di giorni di è insediato il neo prefetto Darco Pellos), presenti il questore Maurizio Agricola e i comandanti delle forze di polizia provinciali. Il sindaco di Marsala nell’incontro ha espressamente sollecitato una ulteriore, maggiore attenzione sul territorio marsalese specie in questo periodo in cui più alta e frequente è la concentrazione di persone in luoghi pubblici, soprattutto nelle ore serali e notturne. Da qui il mandato ricevuto dal sindaco di Marsala che, attraverso il comandante della polizia municipale, Michela Cupini, ha tenuto un incontro con i rappresentanti delle forze dell’ordine locali per allestire un vero e proprio «Piano sicurezza» che rimarrà in vigore per tutta la stagione estiva.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X