IL CASO

Rubato il macchinario per disinfettare l'acqua, il sindaco ferma l’erogazione idrica a Castellammare

di

CASTELLAMMARE. Rubano il cloratore per disinfettare l’acqua e il sindaco è costretto ad interrompere l'erogazione dalla zona del castello di Baida, a Castellammare del Golfo. «Nei giorni scorsi – dice Nicolò Coppola - siamo stati costretti a chiudere l’acqua dopo i continui furti nel partitore d’acqua nella zona del castello di Baida.

Già era stato rubato il cloratore che consente di disinfettare l’acqua ed altre attrezzature tecniche. Abbiamo ricomprato tutto quanto occorreva e rimesso in funzione il partitore. Tre giorni fa l’ennesimo furto. Abbiamo ancora una volta presentato denuncia ai carabinieri ma i disagi creati sono enormi perché il furto ci costringere a chiudere l’acqua che ovviamente non possiamo immettere se non sterilizzata con il cloro».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X