POLIZIA

Manomette braccialetto elettronico ed evade, arrestato 31enne a Mazara

MAZARA DEL VALLO. Ha manomesso il braccialetto elettronico che gli consentiva di essere monitorato mentre si trovava agli arresti domiciliari e mercoledì scorso ha fatto perdere le proprie tracce. Rintracciato dalla polizia dopo quasi tre giorni di ricerche è stato arrestato.

In manette, con l’accusa di evasione, è finito il 31enne mazarese Maurizio Di Pane. Era agli arresti domiciliari sia per rapina, reato per il quale era stato arrestato dai carabinieri lo scorso 2 giugno, sia per evasione, reato per il quale era stato già arrestato dalla polizia dieci giorni fa.

Nei giorni scorsi Francesco Scibilia, 22 anni, è evaso dalla sua abitazione a Trapani e armato di coltello ha minacciato un vicino di casa, al culmine di un diverbio nato per futili motivi. Il tempestivo intervento degli agenti della Squadra volante della questura del capoluogo ha scongiurato che la situazione potesse degenerare. Francesco Scibilia di 22 anni è stato arrestato per il reato di evasione e denunciato, alla magistratura, per minaccia aggravata e porto in luogo pubblico di oggetti atti ad offendere senza giustificato motivo. Nella fattispecie, un coltello che è stato sequestrato dai poliziotti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook