IL CASO

Il processo Rostagno non si ferma, respinte le richieste delle difese

di

TRAPANI. La Corte di Assise di Appello di Palermo, presieduta dal giudice Frasca, a latere il giudice Murgia, nell'udienza di ieri ha respinto le richieste avanzate dalle difese dei due imputati, avvocati Vito e Salvatore Galluffo per Vito Mazzara e dell’avvocato Stefano Vezzadini per Vincenzo Virga, relativamente alla riapertura del dibattimento in particolare per affidare nuovo incarico a periti specialisti per ripetere le analisi genetiche.

In primo grado infatti determinante risultò l’esito della perizia genetica che per i giudici costituì prova di colpevolezza dell’imputato Vito Mazzara, condannato all’ergastolo quale esecutore dell’omicidio assieme a Vincenzo Virga, capo mafia di Trapani, mandante del delitto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook