"DANTE ALIGHIERI"

"Tubi di ferro sommersi e pericolosi", divieto di balneazione in un lungomare di Trapani

di

TRAPANI. È l’estate dei divieti. Divieti di balneazione. Applicati, uno dietro l’altro, sul lungomare Dante Alighieri, versante trapanese.

Dopo l’interdizione dell’arenile compreso tra Lido Rombo e l’ex hotel Cavallino Bianco, un altro tratto di spiaggia diventa off limits: quello prospiciente piazza Vittorio Emanuele, assai frequentato sia dai trapanesi, sia dai turisti che soggiornano negli alberghi circostanti.

Questa volta a disporre il divieto di balneazione è stata la Capitaneria di porto. «Nel tratto di mare – si legge in una nota diramata dalla Guardia costiera - tra la spiaggia antistante piazza Vittorio Emanuele e il frangiflutti è stata riscontrata la presenza di tubi in ferro sommersi che costituiscono un pericolo per l’incolumità dei bagnanti». Da qui, pertanto, la decisione di vietare la spiaggia ai bagnanti. I cartelli sono già stati affissi. Ieri, mentre i militari della Guardia costiera stavano eseguendo un ulteriore sopralluogo, con l’impiego di un sub, sulla spiaggia c’erano molti bagnanti. In acqua anche bambini, tenuti d’occhio dai genitori.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X