TRIBUNALE DEL RIESAME

Ettore Morace resta ai domiciliari, attesa la pronunzia sul caso Fazio

di
inchiesta corruzione trapani, mare monstrum, Ettore Morace, Trapani, Cronaca
Ettore Morace, foto da ship2shore.it

TRAPANI. L’armatore della Liberty Lines, Ettore Morace, rimane ai domiciliari anche per quanto riguarda il troncone trapanese dell’inchiesta giudiziaria “Mare Monstrum”. L'indagine, coordinata inizialmente dai pm palermitani e frutto di un lavoro investigativo condotto dai Carabinieri di Trapani e Palermo, ha fatto emergere i contorni di quella che sembra essere una vera e propria tangentopoli attorno alla gestione e al sovvenzionamento dei trasporti navali siciliani.

Il Tribunale del Riesame di Palermo ha infatti respinto l’istanza di scarcerazione presentata dai legali dell’armatore della più grande compagnia di aliscafi d’Europa. Morace, difeso dagli avvocati Di Benedetto e Siragusa, è indagato per corruzione nell’ambito di una inchiesta della Procura di Palermo che vede coinvolti anche l’ex sottosegretario alle Infrastrutture Simona Vicari e il governatore siciliano Rosario Crocetta.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook